Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2012

Il giovane Montalbano arriva su Rai 1.

Da oggi  23 febbraio su Rai 1 in prima serata andrà in onda il primo episodio della nuova serie tv Il giovane Montalbano, sempre ispirata alla serie di romanzi di Andrea Camilleri
Questa volta a interpretare il giovane commissario, portato al successo da Luca Zingaretti, sarà Michele Riondino. Durante i 6 episodi verranno svelati  tutti i retroscena del personaggio che noi conosciamo solo nelle vesti di adulto, varie vicende lo renderanno quello che ormai tutti conosciamo e amiamo. Questa serie è ambientata all’inizio degli anni Novanta e vedremo dei giovani Mimì Augello (Alessio Vassallo), Fazio (Beniamino Marcone), Catarella (Fabrizio Pizzuto), Adelina (Alessandra Costanzo)  e la futura  fidanzata Livia (Sarah Felberbaum). Questo giovane Montalbano con tanti capelli ricci e la barba è diretto da Gianluca Maria Tavarelli. Tavarelli parlando della serie ha detto:  "E’ facile e difficile contenere tutto, il mondo del commissario è ricchissimo, mi sono rifatto ai romanzi: c’è tut…

Il film La Scomparsa di Patò tratto dal romanzo di Andrea Camilleri.

Il film La Scomparsa di Patò diretto da Rocco Mortelliti,  tratto dal romanzo di Andrea Camilleri.
La sceneggiatura è stata scritta da Andrea Camilleri, da Rocco Mortelliti e da  Maurizio Nichetti. Il cast è veramente interessante, infatti troviamo nel film Nino Frassica, Maurizio Casagrande e Neri Marcorè. Se non avete letto il romanzo ecco la sinossi del film. "La scomparsa di Patò è ambientata nella Vigata del 1890. E' il Venerdì Santo, nella piazza del paese viene messo in scena il "Mortorio" ossia la Passione di Cristo, nella quale l’integerrimo e irreprensibile ragioniere di banca Antonio Patò (Neri Marcorè), interpreta la parte di Giuda. La rappresentazione giunge all'acme con l'impiccagione di Giuda-Patò che, accompagnato dagli improperi degli spettatori, cade in una apposita botola. Ma alla fine della spettacolo Patò sembra scomparso. Nel suo camerino non si trovano né i suoi abiti né il costume di scena. Tutto può essere successo, ogni ipotesi è valid…

Grammy Awards 2012, il trionfo di Adele.

Mentre da noi stasera inizierà il Festival di Sanremo, la scorsa domenica si sono svolti i  Grammy Awards 2012 ovvero gli Oscar della musica che quest'anno verranno ricordati per la morte di Whitney Houston e per il trionfo di Adele.
La cantante britannica ha dominato le classifiche dell'ultimo anno quindi era ovvio e meritato che vincesse sei premi ovvero Miglior Disco dell’Anno con Rolling In The Deep, Miglior Album 21, Miglior Canzone Rolling in the Deep, Miglior Performance Pop con Someone Like You, Miglior Album Pop con 21 e Miglior video. Adele durante la cerimonia ha cantato Rolling in the Deep, era la prima volta da quando a fine anno aveva avuto dei problemi alle corde vocali e aveva dovuto cancellare il tour per un’operazione. Adele nel commentare la propria vittoria ha spiegato che i suoi brani sono: "Ispirati da qualcosa di davvero normale, ovvero semplicemente una relazione orrenda." Insomma un trionfo meritato. Brava Adele.