Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Novembre, 2015

Doctor Who a casa di Peter Jackson.

Un fine settimana come tanti a casa di Peter Jackson.... Peter sta lucidando i suoi Oscar, sua figlia gli ricorda che non ha ancora risposto alle tante mail di Steven Moffat, il quale gli chiede di dirigere un episodio di Doctor Who. Jackson comincia a parlare in modo ironico sul celebre sceneggiatore, quando un visitatore inaspettato compare in casa e gli consegna una lettera di Moffat.  «I’m the Doctor» «Who?» «Correct» Mentre Jackson legge la lettera, il Dottore (Peter Capaldi) si aggira preoccupato per il salotto, ed ecco un altro visitatore…un Dalek nel salotto di Peter che fa scappare il Dottore. Tutto questo mentre Jackson e la figlia decidono di andare a vedere The Walking Dead, che va in onda in contemporanea con Doctor Who. Questo divertente video serve per annunciare che Peter Jackson dirigerà un episodio di Doctor Who, desiderio da lui espresso tempo fa.
Home Invasion
This was an interesting weekend...
Posted by Peter Jackson on Domenica 29 novembre 2015

"Nel bosco" di Thomas Hardy.

In questo periodo dell'anno escono in libreria molti libri nuovi, ma vengono ristampati anche libri di altre epoche.
La Fazi ha ripubblicato in questi giorni il romanzo "Nel bosco" (The Woodlanders, 1887) di Thomas Hardy.
Molti definiscono questo romanzo il più struggente tra i romanzi di Hardy per intensità espressiva e sentimentale. Racconta della storia d’amore fra un ragazzo di paese, Giles Winterborne, e la giovane Grace Melbury, figlia di un commerciante di legname, la quale però, tornata al villaggio provvista di un’istruzione, preferisce sposare un medico. Hardy contrappone con maestria due modelli di vita: l’esistenza semplice e dignitosa dei boscaioli e dei contadini e quella raffinata e artificiosa dei personaggi di alto lignaggio. Il contrasto è inevitabile e profondo, e la giovane Grace, la protagonista, è il punto di luce e di improvviso ardore tra gli uni e gli altri, tra la felicità e la disperazione. L’opera non si risolve comunque in una parabola morale…

Il sapore del successo, una storia divertente ed emozionante sulla passione per il cibo.

Il sapore del successo, che trovate al cinema da oggi 26 novembre, è una storia divertente ed emozionante sulla passione per il cibo, sull’amore e l’importanza delle seconde opportunità.
Il cast è decisamente stellare oltre a Bradley Cooper ci sono anche Sienna Miller, Omar Sy, Daniel Bruhl, Riccardo Scamarcio, Sam Keeley, Alicia Vikander, Matthew Rhys con Uma Thurman e Emma Thompson, Lily James e Sarah Greene.
Lo chef Adam Jones (Bradley Cooper) aveva tutto, ma lo ha perso. L’ex enfant terrible della scena gastronomica parigina aveva conquistato due stelle Michelin e il suo unico obiettivo era creare delle “esplosioni di gusto”. Per avere un ristorante tutto suo e l’agognata terza stella Michelin, Jones dovrà abbandonare le sue cattive abitudini e tirar fuori il meglio da quello che ha a disposizione, compreso l’aiuto della bellissima Helene (Sienna Miller).

"Zia Sass" di P. L. Travers.

La Sellerio pubblica per la prima volta in Italia tre racconti che hanno come protagonisti tre personaggi incontrati da P. L. Travers, da queste tre persone trasse i caratteri fondamentali della sua famosa Tata Mary Poppins.  In origine, furono stampati privatamente, nel 1940, come regali di Natale per gli amici e i familiari.  L’autrice, già famosa, ricorda i suoi incontri con tre persone che avevano modellato la sua infanzia e lasciato una traccia indelebile per il resto dell’esistenza.  La vecchia zia Sass, alta e rigida signora uscita da un romanzo vittoriano che spargeva benevolenza mascherata da inflessibile severità; il cuoco cinese Ah Wong che faceva sentire tutto e tutti parte di «una corrente sola, unica e indivisibile»; il vecchio fantino irlandese Johnny Delaney che guardava al mondo «come se l’avesse creato lui e adesso non sapesse che farsene della sua creazione».  Sono le guide complici e sagge di una bambina che cresce in una immensa piantagione australiana, portatrici…

“L’Amante di Lady Chatterley” adattamento firmato BBC in esclusiva su Laeffe il 18 Novembre.

Mercoledì 18 Novembre alle 21.00 Laeffe presenta in prima visione assoluta “L’Amante di Lady Chatterley”, adattamento firmato BBC dell’omonimo e discusso romanzo del 1928 di David Herbert Lawrence. Lady Constance Chatterley (Holliday Grainger) vive un matrimonio felice con l'aristocratico Sir Clifford Chatterley (James Norton), fino a che questi non fa ritorno dalla Prima Guerra Mondiale gravemente ferito.Costretto sulla sedia a rotelle e impotente, Clifford diventa ogni giorno più distante e Constance trova presto conforto fra le braccia e le lenzuola del guardiacaccia della loro tenuta, il solitario Oliver Mellors (Richard Madden). Nell’Inghilterra degli anni Venti il divario tra le due classi sociali rischia di rovinare la vita di entrambi, nonostante i due facciano di tutto per mantenere segreta la loro storia d’amore. Con il rischio che la verità venga alla luce, Constance sarà presto costretta a scegliere tra il dovere e l’amore…

Giovedì 12 novembre ti aspetta al cinema un ‪Quadruplo Programma‬ firmato Royal Opera House‬.

Giovedì 12 novembre in diretta al cinema dal Royal Opera House‬, quattro balletti  in un' unica serata. Questo nuovo spettacolo del Royal Ballet è energico, entusiasmante, spavaldo, passionale e permette di vivere la magia di quattro balletti in una sola serata.  Con questa nuova produzione di "Carmen", Carlos Acosta, che ne è coreografo e protagonista, si concentra sull'essenza drammatica dell'amore, della gelosia e della vendetta.  Liam Scarlett si ispira all'emozionante Concerto per Piano n.1 di Lowell Liebermann per la sua audace coreografia di "Viscera".  L'evocativa partitura di Debussy è la fonte d'ispirazione per "Pomeriggio di un Fauno" di Jerome Robbins, che rappresenta le riflessioni di due ballerini sull'attrazione reciproca che li coinvolge.  "Il Passo a due di Tchaikovsky" di George Balanchine utilizza un frammento della musica composta per la produzione del 1877 de Il lago dei cigni, per un'esibizione…

"Il mio nome è Sissi" di Allison Pataki.

Siete sempre state cuoriose di sapere la vera storia della principessa più famosa della storia? E' uscito in libreria un nuovo libro dedicato a Elisabeth di Baviera. "Il mio nome è Sissi" di Allison Pataki  rivisita il mito dell'imperatrice più amata sulla scorta di un'approfondita ricerca storica, restituendoci, in forma di romanzo, tutta la complessità di un personaggio indimenticabile. "È il 1853 ed Elisabeth ha appena quindici anni quando lascia gli amati boschi della Baviera per accompagnare la madre e la sorella Helene alla corte degli Asburgo. È Helene, infatti, la prescelta, colei che, secondo il volere dell'Arciduchessa madre, sposerà il cugino Franz Joseph. Ma il destino ha altri programmi e presto Sissi si ritrova all'altare, sepolta sotto un vestito magnifico troppo imponente per la sua figura, la morsa impietosa del corsetto a toglierle il fiato. Al suo fianco c'è l'uomo dei sogni: giovane quasi quanto lei, ricco e potente oltr…

"Shirley" di Charlotte Brontë.

"Shirley" di Charlotte Brontë. si inserisce nel grande filone del romanzo sociale inglese di inizio Ottocento: i suoi personaggi vivono gli avvenimenti storici dell’epoca,  le guerre napoleoniche e le lotte luddiste, facendo i conti con le contraddizioni del progresso industriale e offrendo spunti di riflessione sul lavoro, sul matrimonio e sulla condizione della donna.  La Fazi Editore dopo la riproposta di "Villette", continua la pubblicazione delle opere di Charlotte Brontë con "Shirley", capolavoro meno noto.  Secondo romanzo dell’autrice dopo "Jane Eyre", questo libro ha decretato il definitivo passaggio di Shirley da nome maschile a nome tipicamente femminile. "Yorkshire, inizio Ottocento.  Shirley, giovane donna ricca e caparbia, si trasferisce nel villaggio in cui ha ereditato un vasto terreno, una casa e la comproprietà di una fabbrica.  Presto fa amicizia con Caroline, orfana e nullatenente, praticamente il suo opposto. Car…

"Malala" film sul Premio Nobel per la Pace Malala Yousafzai, dal 5 Novembre al cinema.

Il film "Malala" è un ritratto intimo e personale del Premio Nobel per la PaceMalala Yousafzai, divenuta un obiettivo dei Talebani e rimasta gravemente ferita da una raffica di proiettili durante un ritorno a casa sul bus scolastico, nella valle dello Swat in Pakistan.
Allora quindicenne (ha compiuto 18 anni lo scorso luglio) era stata presa di mira, insieme a suo padre, per la sua battaglia a favore dell’istruzione femminile, e l’attentato di cui rimase vittima ha suscitato l’indignazione e le proteste di sostenitori da tutto il mondo. Miracolosamente sopravvissuta, ora conduce una campagna globale per il diritto all’istruzione delle bambine e dei bambini nel mondo, come co-fondatrice del Fondo Malala.