Passa ai contenuti principali

"Mercy Street" la seconda stagione dal 22 gennaio 2017

L'immagine può contenere: 2 persone, persone in piedi e sMS
Il 22 gennaio 2017  andrà in onda in Usa la seconda stagione della serie "Mercy Street".
Per chi non avesse visto la prima stagione vi dico che "Mercy Street" è una serie civil war drama, prodotta da Ridley Scott, David W. Zucker, Lisa Wolfinger e David Zabelche, che porta gli spettatori nelle vite degli americani durante la guerra civile.
La seconda  stagione pare che sarà più audace, nuovi personaggi intriganti, più scandalo e una dose extra di  suspense.
Sulla base delle memorie e delle lettere di medici e infermieri realmente esistiti,  "Questa stagione sarà  migliore" dice il produttore esecutivo David Zabel.
"Abbiamo capito che cosa funziona bene, quindi siamo in grado di puntare sui nostri punti di forza"
Il primo punto di forza?
Come si vede nell'immagine esclusiva di EW, la storia d'amore tra il medico dell'esercito dell'Unione il Dr. Jed Foster (Josh Radnor) e abolizionista-volontaria infermiera Mary Phinney (Mary Elizabeth Winstead) che finalmente inizierà.
I fattori che hanno tenuto la coppia separata nella prima stagione, ovvero le loro differenze sociali e politiche,  rimarranno una barriera tra i due.
"Parte della bellezza di questo rapporto è che si svolge integralmente in un determinato momento della storia"..."Questo continua a complicare il desiderio e l'amore che hanno uno per l'altro. C'è sicuramente un processo continuo per stare insieme" dice Zabel.
Un problema inaspettato, nella loro storia d'amore, arriva per mezzo di un nuovo personaggio, Lisette Beaufort  (Lyne Renée) un'artista affascinante.
Lisette deve creare immagini per un libro di anatomia, non è un caso che lei sceglie Mansion House Hospital per iniziare il lavoro.
Lei conosce il dottor Foster molto bene, in passato hanno avuto una breve relazione e c'è ancora chimica tra di loro.
I sentimenti del dottor Foster per Mary sono messi alla prova.
Altro personaggio importante è Charlotte Jenkins (Patina Miller).
"Charlotte è un grande personaggio, perché lei è una donna nera potente che ha sentito il dolore della schiavitù ed è diventata una figura che vuole responsabilizzare gli altri", dice Zabel. "Lei è legata alla missione di Mary."
Dice Zabel, "In questa stagione abbiamo fatto uno sforzo in più  per assicurarci che gli eventi storici del periodo siano il fondamento della serie."


Commenti

Post popolari in questo blog

"Poldark", terza stagione.

Prima cosa....la terza stagione (9 episodi) di Poldark inizierà in Gran Bretagna l'11 Giugno. Il primo episodio della nuova stagione si preannuncia ricco di azione.
Ross e Demelza cercano di dimenticare il passato e ricostruire il loro matrimonio, ma i nuovi arrivi minacciano la loro riconciliazione fragile.
Sotto trovate i primi due trailer della serie...questa estate tutti in Cornovaglia.

La quarta stagione 






"Miss Fisher" è tornata finalmente con la terza stagione.

Miss Fisher è tornata finalmente.  In Australia stanno andando in onda le puntate della terza stagione di Miss Fisher's Murder Mysteries, serie basata sui romanzi di Kerry Greenwood. Per chi non conoscesse la serie .... ci troviamo a Melbourne, sul finire degli anni '20, l'affascinante nobildonna Phryne Fisher arriva a sconvolgere la vita della città e a collaborare con la polizia locale, come detective privata, alle indagini su misteriosi omicidi. Le prime due stagioni sono state trasmesse anche qui in Italia su Rai1. La terza stagione è iniziata in modo scoppiettante, abbiamo ritrovato i vecchi personaggi, ma abbiamo conosciuto anche il padre di Phryne che si è presentato a casa della figlia...ma questa convivenza non porterà nulla di buono. Abbiamo ritrovato anche l' ispettore Jack Robinson, Phryne ama stuzzicarlo e non si può negare che i loro momenti insieme sono comicissimi.

"L'opera è polvere da sparo" di Elio e Francesco Micheli.

Pensateci: ancora oggi, dopo un paio di secoli di successi, l’opera continua a essere lo spettacolo dal vivo più diffuso al mondo ed è grazie a essa se, dappertutto sul pianeta, si parla la nostra lingua. L’Italia, per il resto povera di materie prime, detiene infatti un immenso giacimento aureo di musica e teatro.  Solo che noi italiani, spesso, ci dimentichiamo di averlo.  Elio musicista originale ed eclettico e Francesco Micheli regista d’opera di formazione classica – hanno incontrato in modi molto diversi Nostra Signora Opera ma entrambi se ne sono innamorati alla follia.  È per questo che, trascinati dalle arie, conquistati da protagonisti come Rigoletto, Tosca o Norma, da vicende irresistibili quali quelle del Barbiere di Siviglia o dell’Elisir d’amore e dalle stesse vite dei compositori, hanno deciso di richiamare fra noi i Favolosi 5Rossini, Bellini, Donizetti, Verdi e Puccini – con una serie di funambolesche sedute spiritiche.  Ne è nato questo libro che è insieme la storia…