mercoledì 30 marzo 2016

"Mary Barton" di Elizabeth Gaskell.

Elliot porta nuovamente in libreria un classico inglese ovvero "Mary Barton" di Elizabeth Gaskell.
In questa sua prima opera del 1848, Elizabeth Gaskell narra una lunga e tortuosa storia d'amore tinta di nero da un efferato omicidio, di cui fino all'ultimo non si conoscerà il colpevole, affrontando i drammatici problemi della lower class inglese, insieme a pregiudizi e timori che segnarono un'epoca.
A Manchester, negli anni dell'Inghilterra vittoriana, vivono due famiglie proletarie: i Barton e i Wilson. Mary Barton, orfana da poco della madre, lavora come sarta, abita col padre John, fervido sostenitore dei movimenti sindacali, ed è corteggiata sia dall'onesto Jem Wilson che dal ricco Henry Carson. La volontà di emanciparsi economicamente e la paura di diventare una delle tante "donne perdute" del tempo portano Mary a non accettare l'affetto sincero di Jem per assicurarsi un matrimonio più solido con Henry. Una scelta che le costerà cara..

Nessun commento: