"Ross Poldark" di Winston Graham.

Molti di noi attendevano con ansia l'uscita in libreria della Saga letteraria di Poldark...bene quel giorno è arrivato.
"Ross Poldark" di Winston Graham è uscito in libreria il 5 maggio 2016 edito dalla Sonzogno.
Cornovaglia, 1783. Ross Poldark, figlio di un piccolo possidente morto da poco, torna a casa, esausto e provato, dopo aver combattuto per l’esercito inglese nella Rivoluzione americana. Ora è un uomo maturo, non più l’avventato ed estroverso ragazzo che aveva dovuto abbandonare l’Inghilterra per problemi con la legge. 
Desidera soltanto lasciarsi il passato alle spalle e riabbracciare la sua promessa sposa, la bella Elizabeth. La sera stessa del suo arrivo, però, scopre che, anche a causa di voci che lo davano per morto, la donna sta per convolare a nozze con un altro uomo. Non solo: Nampara, la casa avita, si trova in uno stato di abbandono, cui ha contribuito anche una coppia di vecchi servi, fedeli ma ubriaconi. 
Devastato dalla perdita del suo grande amore, Ross decide di rimettere in sesto Nampara e di concentrarsi sugli affari che il padre ha lasciato andare a rotoli, tornando a coltivare le terre e lanciandosi nell’apertura di una nuova miniera. Viene aiutato dall’affezionata cugina Verity, dai due servi e da Demelza, una rozza ma vivace ragazzina che ha salvato da un pestaggio e che, impietosito, ha preso a lavorare con sé come sguattera. Nella terra ventosa di Cornovaglia – aspra quanto la vita dei suoi minatori, percorsa dai fremiti di nuove sette religiose e affl itta da contrasti sociali – si intrecciano i destini dei membri della famiglia Poldark, primo fra tutti il forte e affascinante Ross, ma anche della gentile Verity, di Elizabeth, tormentata da segrete preoccupazioni, e di Demelza che, diventata una bellissima donna, è determinata a conquistare il cuore dell’uomo che le ha cambiato la vita.
"Demelza" il secondo capitolo della saga dei Poldark edito Sonzogno uscirà il 19 Gennaio 2017.
Personale opinione sul libro
La storia la conoscevo grazie alla serie TV della BBC, ma nonostante tutto, ho amato profondamente questo romanzo.
L'autore è così bravo a delineare i personaggi che alla fine ti sembra di conoscerli da sempre. 
Questo primo romanzo parla di Ross, non vedo l'ora di leggere i prossimi. 
Inutile dire che ho adorato Demelza, un "fiorellino" selvatico che è sbocciato durante il romanzo. 
La dolcezza e la sensibilità con cui l'autore racconta l'amore che sta nascendo tra i due è infinitivamente poetico. 
Non mieloso... siamo in Cornovaglia e la gente è forgiata dal vento e dalle avversità della vita. Insomma un romanzo non noioso, non sdolcinato, ma autentico. 
Assolutamente consigliato.

Commenti

federica di stasio ha detto…
Mi sono avvicinata a questo libro tramite un blog e me ne sono innamorata quasi subito, poi la bbc, Turner e la Tomlinson hanno fatto il resto.
Lettura davvero scorrevole: si viene catapultati nella Cornovaglia di fine 700. Mi è piaciuto il giusto equilibrio tra la narrazione riguardante i vari personaggi e lo spaccato delle condizioni dell’epoca; l’attenzione con cui Graham descrive i paesaggi meravigliosi della Cornovaglia e i dettagli e oggetti tipici del periodo.
Ci sono alcuni cliché come i pregiudizi tra classi di diverso ceto sociale, l’eroe in apparenza duro, ma dal grande cuore che sfida le convenzioni sociali; ma ciò nonostante si è rivelata una lettura davvero piacevole! Non vedo l'ora di continuare la lettura di "Demelza"!!
Sara Pugliese ha detto…
Siamo tutti in attesa del secondo.
Anche se sappiamo la trama, è un vero piacere leggere Graham.
"Il principio di ogni arte è l'amore; valore e dimensione di ogni arte vengono soprattutto determinati dalle capacità d'amore dell'artista."
Hermann Hesse