"La voce degli uomini freddi" di Mauro Corona

Volete regalare a Natale un libro particolare? Un libro poetico e realistico?
Allora il libro giusto per voi è "La voce degli uomini freddi" di Mauro Corona.
"C’è un popolo che vive di stenti in una terra ostile. Una terra in cui nevica sempre, anche d’estate, le valanghe incombono dalle giogaie dei monti e le api sono bianche. E gli uomini hanno la carnagione pallida, il carattere chiuso, le parole congelate in bocca. Però è gente capace di riconoscenza, di solidarietà silenziosa, uomini e donne con un istinto operoso che li fa resistere senza lamentarsi, anzi, addirittura lavorare con creativa alacrità, con una fierezza gioiosa, talvolta, pronti a godere dei rari momenti di requie, della bellezza severa del paesaggio, della voce allegra del loro “campo liquido”, il torrente che, scorrendo sul fondo della valle, dà impulso a segherie e mulini. Il torrente è una delle voci di questi uomini freddi solo all'apparenza, ed è l’acqua neve allo stato liquido, si potrebbe dire, che, se da un lato mette in moto tutte le attività, dall'altro innesca il dramma che sta sospeso su quelle vite grame eppure, in qualche modo, felici. "
235 pag.

Commenti

Magda ha detto…
Ho visto questo libro venerdì quando sono andata a fare la spesa all'iper. Non l'ho comperato e mi dispiace non averlo fatto,ma penso di non lasciare passare molto tempo.
deve essere molto bello.
Ciao Sara e buona domenica
Magda
Sara Pugliese ha detto…
Magda, poi fammi sapere se è bello o meno.
"Il principio di ogni arte è l'amore; valore e dimensione di ogni arte vengono soprattutto determinati dalle capacità d'amore dell'artista."
Hermann Hesse