"La Principessa Sissi" torna su Rai1 completamente restaurata e in alta definizione.

Lo so...è stato trasmesso centinaia di volte...lo so, ma questa volta credetemi ne vale la pena.
Per il Ciclo Super Cinema torna su Rai1 la trilogia sulla Principessa Sissi
La principessa più amata della storia del cinema torna ma questa volta completamente restaurata e in alta definizione. 
A partire da oggi sabato 29 giugno alle 21:15, rivedremo la bellissima Romy Schneider in tutto il suo splendore, con il primo dei tre film "La Principessa Sissi"(1955).
La trilogia continuerà sabato 6 luglio alle 21:15 con "Sissi, la giovane imperatrice" e sabato 13 luglio con "Sissi il destino di un’imperatrice".
La storia è sempre la stessa, ma credetemi l'alta definizione ha il potere di farvi scoprire particolari che non avevate mai notato...vi sembrerà di non averlo mai visto veramente.
Inoltre vi informo che sono usciti in Italia i Blu-Ray della trilogia sulla Principessa Sissi.


ASCOLTI TV: "La Principessa Sissi" ha conquistato 3.249.000 spettatori pari al 17.04% di share.
ASCOLTI TV: "Sissi, la giovane imperatriceha conquistato 3.039.000 spettatori pari al 18.39% di share.
ASCOLTI TV: "Sissi il destino di un'imperatrice" ha conquistato 3.383.000 spettatori pari al 20,10% di share.

Commenti

Silvia ha detto…
Benché la Sissi di Romy Schneider non abbia quasi niente in comune con la vera Elisabetta d'Austria (nemmeno il nome, visto che il vero nomignolo era Sisi!), è sempre una trilogia affascinante!

;-)
Sara Pugliese ha detto…
In bluray è spettacolare.
Anonimo ha detto…
Ma quale alta definizione?? I tre film non sono mai stati annunciati in HD, e precisamente NON lo sono! Quindi vi invito a correggere le inesattezze che avete scritto.
Sara Pugliese ha detto…
Beh forse perchè non hai visto i film dal canale 501 che è il canale HD della Rai.
Silvia ha detto…
Rivisti tutti e tre con piacere!

;-)
"Il principio di ogni arte è l'amore; valore e dimensione di ogni arte vengono soprattutto determinati dalle capacità d'amore dell'artista."
Hermann Hesse