Whitney Houston è morta.

Whitney Houston, la cantante e attrice, è deceduta all'età di 48 anni.
È stata trovata morta in una stanza d'albergo di Beverly Hills.
La cantante avrebbe dovuto partecipare ad un evento collegato alla consegna dei  Grammy Awards.
Nella sua carriera aveva venduto 170 milioni di dischi, vinto sei Grammy Awards, due Emmy e 22 American Music Awards.
Ricordata al cinema per aver recitato nel film "Guardia del corpo" con Kevin Costner.
La donna negli ultimi tempi aveva avuto problemi di droga e economici, ovviamente per ora non si sanno ancora le cause della morte.
Steve Elzer della Sony ha dichiarato:
"Siamo scioccati e addolorati dalla notizia, proprio come tutti quelli che la conoscevano e la amavano. Il mondo ha perso un talento senza precedenti. Il nostro pensiero ora va a sua figlia, alla sua famiglia e ai suoi amici".
UNA GRANDE VOCE CHE CI HA LASCIATO.



AGGIORNAMENTO 23 Marzo

La causa della morte di Whitney Houston è annegamento accidentale.
L'annegamento è stato causato da un disturbo arteriosclerotico cardiaco dovuto dall'uso di cocaina.

CLICCA IL LINK  "Guardia del Corpo" con Whitney Huston e Kevin Kostner in Blu-Ray dal 4 Aprile.

Commenti

Alexn ha detto…
Una grande cantante :(
Sara ha detto…
Si Alex, una voce veramente importante.
MsBrigida89 ha detto…
Un vero peccato...una voce straordinaria!!!:(
Strawberry ha detto…
Davvero una grande voce...ed è un vero peccato che abbia trascorso i suoi ultimi anni in balia di depressione e dipendenze...:-/
cri-val ha detto…
Peccato!!! Aveva una bella voce, era una brava attrice e anche se non ero una sua fan, l'ammiravo.
Magda ha detto…
Voce bellissima...peccato finire così e così giovane.

Ciaoo e buona settimana
Magda
Lellaofgreengables ha detto…
Una voce stupenda... meravigliosa... Che peccato... Tra l'altro nemmeno a farlo apposta questa sera è andato in onda lo speciale dedicato a Samia e Gregor, e così ho potuto sentire la sua canzone che più ho amato: I will always love you...
Cecilia ha detto…
Ciao Sara...Complimenti per il tuo blog...è davvero bellissimo! e condividiamo un sacco di passioni! come Tvd che adoro!!!!! da adesso hai una lettrice in più! se ti va di venire da me e magari diventare anche tu lettrice ne sarei contenta! un bacioneeee Cecilia
Sara ha detto…
Benvenuta Cecilia e grazie per i complimenti
Anonimo ha detto…
Quando ho saputo la notizia sono rimasto veramente basito!!! mi ero appena svegliato e di sfuggita ho visto il servizio al telegiornale, c'era il volume abbassato e credevo fosse un servizio dedicato a lei e a qualche premio vinto e mi son detto "Che grande cantante" più tardi ho rivisto il servizio e stavolta il volume era alto, credevo di non aver sentito bene... e invece... sono rimasto seduto alla tavola e subito ho ripensato a lei, bellissima in "Guardia del corpo", senza dubbio una voce straordinaria e un talento unico.
Mi dispiace che sia morta così giovane e credo sia stata proprio la droga ad accompagnarla alla morte, purtroppo so cosa significa perdere una persona giovane a causa della droga... è un male terribile ma lo si può combattere, e spero che molti cantanti e anche persone comuni che ora si trovano nella stessa situazione si facciano un resoconto della situazione... la vita è troppo bella per ucciderla con qualcosa di schifoso che ci prende per la mano e apparentemente "buona" ci guida verso una morte atroce.
Addio Whitney, avevi ancora tanto da vivere, ma per quel poco che l'hai fatto sei riuscita a donare belle e intense emozioni con la tua voce da incanto, hai donato al mondo un po d'amore in più... R.I.P
Gean5
Bea ha detto…
Un solo commento, anche se molti di voi non lo condivideranno: COME ROVINARSI LA VITA CON LE PROPRIE MANI AVENDO TUTTO!!! In questo periodo che in Italia si sta da schifo, mi spiace dirlo era bravissima, ma non me ne può fregar di meno, ma insomma, hanno tutto quello che si può desiderare e si rovinano la vita con alcol e droghe??? e ci dovrebbe pure dispiacere???
Sara ha detto…
Bea la mia posizione su queste vite spezzate è quella di analizzare solo l'artista non l'uomo. La sua vita era affare suo. Quello che rimane a noi di lei e di tutti gli artisti che sono morti in modo tragico è la loro arte e basta, forse la cosa migliore di loro.
Altrimenti dovrei non apprezzare anche Caravaggio che fece una vita assolutamente dissoluta e morì in modo tragico, di lui però ora rimangono i dipinti che sono assolutamente meravigliosi e non la sua vita.
Per quanto riguarda Whitney credo che ci sia qualcuno sopra di noi che si starà occupando della sua anima e della sua vita.
Anonimo ha detto…
Condivido pienamente con Sara, anche se BEA a volta si può avere di tutto, soldi, popolarità e successo ma si può non essere felice... non conosciamo interamente, anzi, forse non lo conosciamo affatto l'animo umano e non è bello dire come hai detto tu, se si tratta di Whitney Houston o anche solo di un uomo comune che sta bene economicamente ma che si droga...
Io credo che chi fa abuso di droghe gli deve per forza mancare qualcosa di molto profondo, ti capisco se dici che non te ne frega della morte di quest'artista... ma a volte quello che apparentemente è così importante come quello che hanno i vip non è poi così tanto prezioso...
Alla fine però è sempre una persona come tante che ha lasciato il mondo troppo presto, che l'abbia voluto lei o no... dispiace sempre.
Gean5
"Il principio di ogni arte è l'amore; valore e dimensione di ogni arte vengono soprattutto determinati dalle capacità d'amore dell'artista."
Hermann Hesse